allemandi
Società  Editrice Umberto Allemandi & C. S.p.a. - Fondata nel 1983 - Torino London New York Venezia

Il Palazzo Carignano



Edificio simbolo della fisionomia di Torino, Palazzo Carignano racchiude in sé una complessità storica, architettonica e concettuale fondata sulla perfetta sintesi fra estro barocco, solennità ottocentesca ed entusiasmo risorgimentale. Nato per volere di Emanuele Filiberto di Savoia Carignano, il palazzo inaugurò la prima stagione della sua vita distinguendosi come capolavoro di avanguardia stilistica barocca; le scelte architettoniche di Guarino Guarini, le decorazioini degli interni e le importanti collezioni ospitate nel tempo, furono all’origine di un prestigio destinato a crescere ulteriromente nel settecento con i dipinti dei Galliari, l’ampliamento delle scuderie di Filippo Castelli, e il rinnovo del salone d’onore. Quando, conclusa la sua funzione residenziale, l’edificio venne svuotato dei preziosi dipinti e gli arredi messi all’asta, dei fasti sabaudi rimase solo il contenitore. Il palazzo, così trasformato, era pronto per la seconda fase della sua vita che ne vide mautare la funzione in spazio adibito agli organi politici del nascente Stato Italiano. La costruzione dell’ala ottocentesca fu la risposta all’esigenza di trovare uno spazio adeguato a ospitare il Parlamento Italiano. Sortunatamente quando nel 1865 la capitale venne trasferita a Firenze della nuova ala del palazzo erano state costurite solo le fondamenta e la nuova aula parlamentare non venne mai utilizzata. Il termine dei lavori di costruzione dell’ala nuova segnò l’inizio della musealizzazione e quindi della terza rinascita del palazzo Carignano quando le sue sale divennero la sede del Museo del Risorgimento.
A cura di: Alessandra Guerrini
Pagine: 80
Misure: 24 x 34 cm
Illustrazioni: 42 col., 19 b/n
Legatura: rilegato
ISBN: 978-88-422-1586-8
Prezzo: € 12,90 sconto 15% € 10,97