allemandi
Società  Editrice Umberto Allemandi & C. S.p.a. - Fondata nel 1983 - Torino London New York Venezia

The Museo di Antichità of Turin


Recensioni
« Agile nel formato, pratico e con molte curiosità».
La Voce del Popolo


Questa guida accompagna il visitatore lungo il percorso del museo concentrando l’attenzione su pochi reperti veramente unici: come il Tesoro di Marengo e i Bronzi di Industria. Il nucleo originale del Museo di Antichità risale al Cinquecento, quando il duca Emanuele Filiberto di Savoia iniziò la sua collezione di antichità. Il suo successore Carlo Emanuele I la incrementò, facendone sistemare la parte più pregevole (statue e gemme) nella sua galleria d’arte. Molte altre opere antiche si aggiunsero nei decenni seguenti, grazie all’acquisizione di importanti raccolte private e a ritrovamenti archeologici nei territori del Regno di Sardegna. Nel 1824 Carlo Felice acquistò l’importante raccolta di antichità egizie del piemontese Bernardino Drovetti, console in Egitto e fortunato egittologo, che venne collocata nel palazzo dell’Accademia delle Scienze. In questa sede vennero inizialmente trasferite anche le antichità greco-romane dell’Università, segnando in tal modo la fusione delle collezioni archeologiche torinesi. Nei decenni seguenti la sezione greco-romana si incrementò in misura notevole, grazie sia ad acquisti di antichità etrusche, italiche e romane, sia soprattutto alle sempre più frequenti e fortunate scoperte archeologiche fatte in Piemonte. Nel 1940 si decise così di separare le collezioni greco-romane da quelle egizie. Il Museo di Antichità si compone oggi di tre sezioni: quella detta delle Collezioni, ospitata dal 1989 nelle serre dei Giardini Reali; quella detta del Territorio piemontese, ospitata dal 1998 nella nuova struttura architettonica parzialmente sotterranea; quella detta di Torino, di prossimo allestimento nel piano sotterraneo della manica nuova di Palazzo Reale.(edizione inglese)
A cura di: Luisa Brecciaroli Taborelli
Pagine: 64
Misure: 16,5 x 24 cm
Illustrazioni: 100 col., 3 b/n
Legatura: brossura
Traduzione: John Iliffe
ISBN: 978-88-422-1423-6

Evergreen
Prezzo: 1,00 €