allemandi
Società  Editrice Umberto Allemandi & C. S.p.a. - Fondata nel 1983 - Torino London New York Venezia

Boldini


Recensioni
«Dopo la pubblicazione di questo catalogo generale si è compiuto un grande passo avanti nella conoscenza dell'artista».
La Stampa

«La recente ricostruzione del ricchissimo catalogo boldiniano»
Il Sole 24 Ore

Catalogo ragionato 1842-1931

di Francesca Dini, Piero Dini


La vita e l’opera di uno dei pittori italiani internazionalmente più conosciuti e apprezzati, analizzate in uno studio scientifico, documentato ed esaustivo, oggi ristampato. Tre sezioni distribuite in quattro tomi raccolgono il catalogo ragionato, l’epistolario in larga parte inedito, i dati biografici risultati da nuove, approfondite indagini d’archivio, la lettura critica dell’iter artistico, dagli esordi ferraresi alla vicenda condivisa con i Macchiaioli, dai primi anni parigini alla dimestichezza con Degas e gli Impressionisti, all’amicizia con Helleu e Sargent. Le oltre 1.500 opere, tra oli, pastelli, acquerelli, disegni, qui sistematicamente raccolti, testimoniano l’attività febbrile e di alta qualità di un artista sempre fortemente individuale, che seppe conquistarsi la fama universale di ritrattista più ambito del suo tempo attraverso capolavori celeberrimi quali l’effige a pastello di Giuseppe Verdi, il celebre «Pastello bianco», i ritratti di Whistler, di Montesquieu, della marchesa Casati e di infiniti altri personaggi della Belle Époque.Francesca Dini
Allieva di Mina Gregori, si è laureata in Storia dell’arte con una tesi su Federico Zandomeneghi. Nel 1989 ha pubblicato il volume «Federico Zandomeneghi. La vita e le opere» (Il Torchio, Firenze) con il quale ha ottenuto la «menzione speciale» del XII Premio Letterario Castiglioncello. Ha collaborato alla realizzazione delle mostre montecatinesi (1986,1987,1988) e nel 1990 ha curato la rassegna promossa dal Comune di Rosignano Marittimo dal titolo «I Macchiaioli e la scuola di Castiglioncello». Nel 1992 ha curato, con Dario Durbè e Piero Dini, la mostra «I Macchiaioli e l’America», allestita nel Palazzo Ducale di Genova. Nel 1996, per il Museo di Villa Mimbelli a Livorno, ha curato con Ettore Spalletti la mostra «L’opera critica di Diego Martelli. Dai Macchiaioli agli Impressionisti». È autrice, con il padre Piero, dei volumi «Diego Martelli. Storia di un uomo e di un’epoca» (Allemandi, Torino 1996) e «Giovanni Fattori. Epistolario edito e inedito» (Il Torchio, Firenze 1997). Nel 1997 ha fatto parte del comitato scientifico della retrospettiva di Telemaco Signorini a Palazzo Pitti. Nel 2000 ha pubblicato il primo quaderno di lavoro del Centro per l’arte Diego Martelli di Castiglioncello («Arte e storia a Castiglioncello dall’epoca dei Macchiaioli al Novecento») che accompagna il percorso didattico permanente della struttura ideata per il conto del Comune di Rosignano Marittimo. Collabora al «Caffè Michelangiolo. Rivista di discussione» (Polistampa, Firenze) e a «Nuova Antologia» (Le Monnier, Firenze).

Piero Dini
Esperto e studioso di pittura dell’Ottocento, in particolare dei Macchiaioli, dei quali si interessa da oltre trent’anni, si è formato a fianco di Mario Borgiotti, con cui ha intrattenuto un lungo e fraterno rapporto di collaborazione. Ha organizzato le prime mostre di pittura italiana dell’Ottocento a Montecatini nel 1963, e dal 1964 al 1968 a Roma, dove ha collaborato alle pagine culturali del «Popolo» e di «Arte figurativa». Collaboratore del Catalogo Bolaffi a fianco di Enrico Piceni, dalla prima edizione (1964), e di Giuseppe Luigi Marini dalla sesta all’undicesima, lo è stato ancora di Marini per l’Annuario Allemandi «Il valore dei dipinti dell’Ottocento». A Milano ha avuto rapporti lunghi e continuativi con Enrico Piceni, approfondendo la conoscenza di pittori quali Boldini, De Nittis e Zandomeneghi, nonché dei maestri lombardo-veneti. In collaborazione con Dario Durbè ha organizzato la mostra dei Macchiaioli a Tokyo (1979). Nel 1986 ha curato l’esposizione «Dal Caffè Michelangiolo al Caffè Nouvelle Athènes. I Macchiaioli tra Firenze e Parigi», presentata prima a Montecatini, poi alla Mole Antonelliana di Torino. Successivamente ha curato l’antologica di Telemaco Signorini (Montecatini 1987) e la mostra dal tema «La donna e la moda nella pittura italiana dell’Ottocento» (Montecatini 1987). Suoi contributi si rinvengono nei cataloghi di importanti esposizioni internazionali, quali «The Macchiaioli, painters of italian life» (Los Angeles 1986), «Landshaft im Licht» (Zurigo 1990), «Ottocento. Romanticism and Revolution in 19th Century Italian Painting» (Centro Di, Firenze 1992). Tra le sue pubblicazioni: «Movimenti pittorici dell’Ottocento.I Macchiaioli e la scuola napoletana» (Alfieri & Lacroix, Milano 1964), «Lettere inedite dei Macchiaioli» (Il Torchio, Firenze 1975), «Silvestro Lega. Gli anni di Piagentina» (Allemandi, Torino 1984), «Inediti di Giovanni Fattori» (Allemandi, Torino 1987), «Giuseppe Abbati, l’opera completa» (Allemandi,Torino 1987), con il quale ha vinto il premio Castiglioncello 1988; e ancora «Boldini Macchiaiolo» (Allemandi, Torino 1989).


Pagine: 1.404
Misure: 24 x 34 cm
Illustrazioni: 112 col., 1.675 b/n
Legatura: quattro volumi rilegati in cofanetto
ISBN: 978-88-422-1073-3

Evergreen
Prezzo: € 450,00 sconto 15% € 382,50