allemandi
Società  Editrice Umberto Allemandi & C. S.p.a. - Fondata nel 1983 - Torino London New York Venezia

Un´americana alla corte dei Savoia


Recensioni
«Quella volta che l'Europa fece un '48'».
Il Sole 24 Ore

«Pagine dense di vita quotidiana e di corte, diplomazia e politica internazionale, protagonisti (e aneddoti) grandi e piccoli. Intrigante, in tutti i sensi».
Qui Touring

«Diario curioso, fatto anche di balli, menù, bambini che giocano e giochi politici: tutto da leggere».
La Repubblica

«Gossip, ma quasi sempre funzionale alle sue mansioni di decana del corpo diplomatico, che deve muoversi con gli occhi bene aperti nei meandri della corte torinese».
La Stampa

«Diario curioso, fatto anche di balli, menù, bambini che giocano e giochi politici: tutto da leggere».
Il Venerdi - La Repubblica

Il diario dell´ambasciatrice degli Stati Uniti in Italia dal 1861 al 1864

di Caroline Marsh


Il diario di Caroline Marsh, scritto tra il 1861 e 1865, è una straordinaria testimonianza della vita culturale e politica dell’Italia unita e di Torino come capitale del nuovo regno, in un momento storico particolarmente cruciale per il Paese. Donna aperta e liberale, come moglie del primo ambasciatore americano in Italia e «doyenne» del corpo diplomatico, Caroline Marsh si trova in una posizione ideale per commentare fatti e persone del tempo che rivivono nel testo in modo vivo e spregiudicato. Spesso affascinata dalle abitudini locali, sempre curiosa di novità ma anche infastidita da quelle che ritiene inutili regole e impossibili restrizioni di etichetta, il suo racconto è un documento di vita pubblica e privata di incredibile vivacità e realismo, sempre in bilico tra il domestico e l’ufficiale, ricco di fatti curiosi e inaspettati. Dalla morte di Cavour al frugale pranzo offerto da Garibaldi a Caprera, all’incontro con patrioti e letterati e ai sontuosi ricevimenti reali seguiti dai balli ufficiali nei saloni dell’aristocrazia torinese, questi estratti del suo diario ci danno un ritratto accurato e a volte impertinente della vita italiana dell’epoca quale soltanto un´acuta osservatrice proveniente da un nuovo mondo avrebbe potuto avere. Il libro documenta dal di dentro anche le vicende politiche del tempo e testimonia la devozione per la causa italiana e il nascente rapporto tra Italia e Stati Uniti che da allora si svilupperà in modo sempre più significativo.Caroline Marsh
Caroline e George Perkins Marsh arrivano nella prima capitale d’Italia il giorno del funerale di Cavour: il diario quotidiano della signora Marsh è la scoperta di un’eccezionale, inedita testimonianza della vita culturale e politica dell’Italia unita e di Torino, capitale del nuovo regno. Donna aperta e liberale, ammiratrice di Garibaldi (è descritto un frugale pranzo nella sua casa a Caprera), repubblicana ma estimatrice di Vittorio Emanuele II, sostenitrice appassionata di Lincoln nella contemporanea guerra tra sudisti e nordisti, Caroline Marsh è il più inaspettato reporter dei fatti e delle persone del tempo. Affascinata dalle abitudini locali, curiosa di ogni novità, infastidita da quelle che ritiene inutili regole e impossibili restrizioni di etichetta, il suo racconto della vita pubblica e privata, in continua alternanza tra il domestico e l’ufficiale, è straordinariamente ricco di fatti curiosi e inaspettati. Dagli incontri con patrioti e letterati ai sontuosi ricevimenti reali, seguiti dai balli ufficiali nei saloni della nobiltà torinese ai rapporti con le cameriere e i contadini, dalla ricerca della casa in affitto alle gite in montagna, alle villeggiature a Genova: il lettore viene completamente coinvolto nella vita di ogni giorno di centocinquant’anni fa.


A cura di: David Lowenthal e Luisa Quartermaine
Pagine: 288
Misure: 15,5 x 23 cm
Illustrazioni: 30 b/n
Legatura: rilegato
Traduzione: Luisa Quartermaine
ISBN: 978-88-422-1166-2

Evergreen
Prezzo: € 25,00 sconto 80% € 5,00